Ampia gamma di prodotti di marca per lo scarico dati delle tessere tachigrafiche.

Come si effettua lo scarico della Carta Conducente?

Lo scarico della memoria della carta autista va effettuato, per legge, ogni 28 giorni.
La tessera conducente è in grado di immagazzinare tutte le attività svolte dell’autista durante la sua giornata lavorativa, dalla guida, al lavoro, al riposo. Queste informazioni rimangono disponibili sul chip della carta ed è necessario prelevarle tramite un apposito dispositivo di scarico dati entro 28 giorni.

Per scaricare la carta si possono utilizzare diversi dispositivi. I più moderni possiedono tutti un lettore integrato, per cui sarà sufficiente inserire la tessera all’interno del lettore apposito e attendere il messaggio di download completato.
Qualora si fosse in possesso di una chiave di scarico dati più datata, sarà necessario inserire la propria carta personale all’interno del tachigrafo montato sul veicolo e collegare la chiave.

Come si effettua lo scarico della memoria del tachigrafo?

A differenza del tachigrafo analogico, il tachigrafo digitale introdotto nel 2006 dispone di un memoria interna che registra le attività del conducente separatamente e indipendentemente dal fatto che la carta conducente sia inserita o meno.

All’acquisto del veicolo è necessario bloccare la carta aziendale sul tachigrafo installato a bordo. Per farlo, è sufficiente inserire la carta aziendale all’interno, attenderne il caricamento e confermare con il tasto “OK” nel momento in cui il display mostrerà il messaggio “Carta bloccata”.

Lo scarico della memoria di massa del tachigrafo digitale è necessario ogni 90 giorni.
Per eseguire lo scarico sarà sufficiente inserire la carta aziendale nello slot 1 (o slot 2 qualora l’1 sia occupato), e collegare la chiave di scarico o il dispositivo in possesso al tachigrafo.

 

 

Apri il catalogo

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *